Sant'Anna Jamming

6 idee creative per far rivivere una tra le piazze più belle di Palermo.

Conosci Piazza Sant'Anna?

La Piazza Sant’Anna di Palermo, che prende il nome dall’omonima chiesa barocca del 1600 che la domina, dopo tanti anni di abbandono e trascuretezza è da oltre un anno diventata parte del percorso pedonale del centro storico. Quella che fino a qualche tempo fa sembrava un enorme parcheggio è stata liberata dalle macchine che la saturavano, tornando a mostrarsi nella sua grandezza. Questo spazio però, dopo il suo recupero è rimasto vuoto e inutilizzato, fatta eccezione di un paio di fioriere poste qua e là, diventando di fatto qualcosa di molto simile a un vuoto urbano.

We want to jam it with you [cit.]

Per ridare senso a una delle piazze più grandi e importanti del capoluogo siciliano abbiamo pensato di organizzare un workshop tematico, riservato a studenti universitari del dipartimento di Architettura dell’Università di Palermo, con lo scopo di proporre soluzioni creative e low-cost adatte a rigenerare questo spazio. Sant’Anna Jamming, però, non punta ad essere soltanto un momento di formazione attraverso l’utilizzo degli strumenti del Service Design, bensì un esperimento di co-progettazione che coinvolge, studenti, cittadinanza e pubblica amministrazione. I lavori prodotti dai gruppi (che avranno un budget complessivo per la loro realizzazione pari a 5.000 euro) saranno, infatti, successivamente caricati all’interno di una piattaforma web che consentirà ai cittadini di conoscere le proposte e di votarle in modo da selezionare le due ritenute più valide. Entrambe verranno infine presentate al Comune di Palermo puntando sul costo esiguo e sul gradimento della cittadinanza affinché una delle due possa essere effettivamente realizzata.

Come rivoluzionare una piazza in tre mosse

Sant’Anna Jamming nasce con l’obiettivo di progettare soluzioni originali, innovative, sostenibili e soprattutto realizzabili per dar via a un processo di rigenerazione partecipata di Piazza Sant’Anna, nel cuore del centro storico di Palermo. Per farlo abbiamo immaginato un processo in tre momenti.

Progettazione

una maratona creativa di 48 ore che coinvolgerà 30 tra futuri architetti, pianificatori e designer per ripensare la fruizione dello spazio.

Partecipazione

una piattaforma web attraverso la quale ciascun palermitano potrà esprimere le propria opinione e supportare l’idea ritenuta più valida.

Rigenerazione

una proposta concreta al Comune di Palermo affinché scelga uno dei due progetti più votati e si impegni a realizzarlo concretamente.

Fase 1 - Progettazione: il Workshop

Si è svolto tra il 27 e il 29 novembre 2015 e ha visto la partecipazione di 30 studenti del Dipartimento di Architettura dell’Università di Palermo. I giovani designer, divisi in sei gruppi, hanno progettato le loro soluzioni per ripensare Piazza Sant’Anna in modo creativo, partecipato e con un budget di 5.000 euro. Le proposte sono state presentate domenica 29 novembre presso la Galleria d’Arte Moderna di Palermo, davanti ai rappresentanti dell’amministrazione comunale di Palermo.

Arrow
Arrow
Slider

Fase 2 - Partecipazione: Il Sondaggio

Oltre ottocento voti hanno decretato le preferenze dei cittadini di Palermo per i progetti di Sant'Anna Jamming. Finita la fase di partecipazione, il prossimo step è l'incontro con i rappresentanti dell'amministrazione comunale che sceglieranno il progetto da realizzare a Piazza Sant'Anna tra i tre più votati: Stop ’n Go, VividabbAnna e ReStart Sant’Anna

31%

1° - Stop n'Go

19%

2° - VividabbAnna

Timeline

  • Avvio iscrizioni partecipanti

  • Chiusura iscrizione partecipanti

  • Selezione e pubblicazione della graduatoria finale

  • Workshop e presentazione dei progetti

  • Lancio del sondaggio

  • Chiusura del sondaggio

  • Presentazione dei risultati e Proposta al Comune

  • Data stimata di realizzazione del progetto vincente

Partner